Cosmo

Cosmotronic
2018, 7 su 10
http://cosmomusica.tumblr.com/

Da una parte Battisti, dall’altro il dance floor, questo il sunto del lavoro di C. Questa volta, ancor meglio dell’esordio, supera la cosa e produce un disco pop da ballare, con testi anche da ascoltare, allegro nei suoni, meno nelle parole, sicueramente interessante e divertente. Curiosa la seconda parte, essenzialmente strumentale, che dimostra ancora una volta una certa intransigenza dell’autore.

Annunci
Tagged with:
Pubblicato su Anno 2018, recensione, Voto 07

Son Lux

Brighter Wounds
2018, 7 su 10
https://sonluxmusic.com/

Quinto disco per un progetto nato come solista, ed adesso allargato a trio, che non porta grandi novità quanto a temi, suoni, arrangimenti e composizione, ma che consolida e rende coerente per l’intero disco lo stile di SL. Dando così luogo ad un disco un po’ malinconico e drammatico, con voce filtrata e triste, ma che cattura dall’inizio alla fine.

Tagged with:
Pubblicato su Anno 2018, recensione, Voto 07

Machinefabriek

BECOMING
2017, 5 su 10
http://www.machinefabriek.nu

Colonna sonora di un balletto, pensata per essere suonata live ad ogni replica (come bonus digitale, c’è la registrazione della prima, effettuata a Bassano). Epperò si tratta di un brano che parte molto lento e molto basso, poi il rumose cresce s’infittisce, raggiunge un apice e poi torna silente. Il tutto molto lento, per circa 40 minuti di noia incombente.

Tagged with:
Pubblicato su Anno 2017, recensione, Voto 05

Ryuichi Sakamoto

Async: Remodels
2018, 6 su 10
http://www.sitesakamoto.com/

Non mi era piaciuto il disco di partenza, ed avevo basse aspettative. Tuttavia, complici i tanti ed importanti remixers (Oneohtrix Point Never, Alva Noto, Arca, Fennesz, Jóhann Jóhannsson, Cornelius,…) i brani sono più vivaci e, a causa del ritmo, più strutturati ed ascoltabili.

Tagged with:
Pubblicato su Anno 2018, recensione, Voto 06

David Byrne

American Utopia
2017, 6 su 10
http://davidbyrne.com/

Gli ultimi lavori di DB erano spesso in compagnia: il precedente da solo risale a 14 anni fa. Questo è è ancora un disco “politico” nel senso buono del termine, con i soliti arrangiamenti allegri con pizzichi d’esotico, con la voce un po’ meno prestante del solito, con i soliti alti e bassi. Sempre dignitoso, ma ormai i tempi d’oro sono solo un ricordo.

Tagged with:
Pubblicato su Anno 2017, recensione, Voto 06

The Breeders

All Nerve
2017, 6 su 10
http://thebreedersmusic.com/

A dieci anni di distanza dal precedente, torna la band con la line-up di Last Splash, e, come spesso accade, sembra che il tempo non sia passato. Stessa urgenza espressiva (poco più di 33 minuti di disco per 11 brani), ma la freschezza e la voce non sono più le stesse. Dignitoso, ma solo per nostalgici.

Tagged with:
Pubblicato su Anno 2017, recensione, Voto 06

Nils Frahm

All Melody
2018, 7 su 10
http://www.nilsfrahm.com/

Un voto più di stima che di sostanza, per il nuovo lavoro di NF. Questa volta poco pianoforte solo, ma molta composizione (il disco sfiora i 74 minuti), con altri strumenti e suoni e ritmi. Un po’ spiazzante al primo ascolto, c’è la consapevolezza di voler percorrere strade diverse, cercando di mantenere alti standard. Per ora va bene così.

Tagged with:
Pubblicato su Anno 2018, recensione, Voto 07

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Categorie
aprile: 2018
L M M G V S D
« Mar    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: