The Soft Moon

Deeper
2015, 6 su 10
http://www.thesoftmoon.com/

Ci si tuffa nel passato nel terzo disco della band statunitense, trattandosi di new wave molto dark, vicina alle prime cose della 4AD, ai Cure e Joy Division. Disco cupo, teso, di giusta durata, anche se un po’ troppo legato ai suoni di quella stagione. Chi come me ha ascoltato quei suoni, troverà il disco troppo retrò, ma altri potrebbero goderne appieno.

Annunci
Tagged with:
Pubblicato su Anno2015, recensione, Voto 06

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Categorie
settembre: 2015
L M M G V S D
« Ago   Ott »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: