Lucy

Self Mythology
2016, 6 su 10
http://stroboscopicartefacts.com/

Italiano trapiantato a Berlino, Luca Mortellaro si è fatto conoscere, anche attraverso la sua etichetta, nel mondo della techno. questo suo terzo disco, però, di tecno ce ne è pochina: molto introspettivo e poco ballabile, spirituale e tribale, il disco si dipana su traiettorie che ricordano Dif Juz e molta trance. Interessante ma destinato al sottofondo.

Annunci
Tagged with:
Pubblicato su Anno2016, recensione, Voto 06

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Categorie
settembre: 2016
L M M G V S D
« Ago   Ott »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: