MJ Guider

Precious Systems
2016, 6 su 10
https://mjguider.bandcamp.com/

Un disco opera di una sola persona, Melissa Guion, che ricorda molto da vicino shoegaze (Slowdive) e dream-pop (Cocteau Twins, soprattutot per la voce eterea pur distante), anche se di origini lontane (il disco è incentrato su New Orleans) e sostanzialmente senza chitarre. Pubblica Kranky, ma avrebbe bisogno di maggior convinzione e incisività nei suoni.

Annunci
Tagged with:
Pubblicato su Anno2016, recensione, Voto 06

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Categorie
aprile: 2017
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: