Ben Frost

The Wasp Factory
2016, 5 su 10
http://www.ethermachines.com/

Risale al 2013 l’opera teatrale tratta dal romanzo “La fabbrica degli orrori” di Iain Banks, musicata appunto dall’australiano BF (ormai residente in Islanda. Di vera e propria opera di tratta, i brani sono tutti cantati (da tre cantanti che si dividono il ruolo principale; una è Mariam Wellentin, già con wildbirds & Peacedrum…). A me che l’opera non piace (e che non ha apprezzato più di tanto neppure il romanzo) risulta difficile seguire la storia, ed anche la pur buona orchestrazione risulta più funzionale al cantato che pregevole in sé.

Annunci
Tagged with:
Pubblicato su Anno2016, recensione, Voto 05

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Categorie
maggio: 2017
L M M G V S D
« Apr   Giu »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: