Ryuichi Sakamoto

async
Plankton (Music for an Installation by Christian Sardet and Shiro Takatani)
2017, 5 su 10
http://www.sitesakamoto.com/

Dopo otto anni e varie vicissitudini, il nuovo disco di RS è un po’ ostico: ci sono pattern minimali un po’ caotici (asincroni, verre da dire) che cercano una propria ragion d’essere mettendosi in ordine e raggiungendo talvolta momenti di melodia. Ma altre volte il tutto rimane piuttosto sconclusionato e poco scorrevole.
Qualche mese prima usciva poi la colonna sonora di una installazione con un unico brano di circa un’ora con suoni liquidi nautici e ovattati che potrebbero bene funzionare su una installazione ma ascoltati da soli hanno un effetto narcotizzante.

Annunci
Tagged with:
Pubblicato su Anno 2017, recensione, Voto 05

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Categorie
maggio: 2017
L M M G V S D
« Apr   Giu »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: