Dirty Projectors

Dirty Projectors
2017, 5 su 10
http://dirtyprojectors.net/

Questo dovrebbe essere il settimo disco della sigla DP, a cinque anni di distanza dal precedente, ma il primo dove a condurre è il solo David Longstreth. Lascia un po’ interedetti: l’afflato pop dei lavori precedenti sembra essersene andato (nonostante nel frattempo avesse collaborato con Kanye West e Rihanna), e musica e voce si complicano inutilmente la vita, nonostante il punto arrivo voglia essere soul e r&b. Spiazza molto anche la manipolazione della voce (uso de vocoder ma anche qualcos’altro) che rende faticoso portare a termine l’ascolto.

Annunci
Tagged with:
Pubblicato su Anno 2017, recensione, Voto 05

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Categorie
maggio: 2017
L M M G V S D
« Apr   Giu »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: