aa.vv.

Silhouettes And Statues
2017, 6 su 10
https://www.cherryred.co.uk/product/silhouettes-statues-a-gothic-revolution/

Il sottotitolo di questo box di 5 cd e sei ore di musica è “A Gothic Revolution 1978-1986”; nel mio caso l’effetto nostalgia è assicurato: molti i gruppi/artisti noti, altri sicuramente ascoltati e dimenticati, qualcuno perfino mai sentito. Parliamo di The Cure, Joy Division, Sisters Of Mercy, PiL, The Birthday Party, Adam And The Ants, The Mission, Southern Death Cult, Fields Of The Nephilim, All About Eve, Alien Sex Fiend, Bauhaus, Ausgang, Nico, e altri (83 brani…). Ambivalente la scelta di tenere poche hits dell’epoca e diversi brani meno noti, che mostrano da una parte meglio l’atmosfera dell’epoca piuttosto che sommermarsi sulle cose note, dall’altra la nostalgia si sarebbe beata nel riascolte delle cose note.

Annunci
Tagged with:
Pubblicato su Anno 2017, recensione, Voto 06

Novità 2018

Da gennaio 2018 Megaphone cambia orario, anticipando di un’ora. Megaphone andrà quindi in onda dalle ore 21:00 alle 23:00, sempre ogni mercoledì.
Ricordiamo inoltre che Megaphone non andrà in onda durante le festività nei giorni 27 dicembre e 3 gennaio. Dopo la trasmissione di mercoledì 20 dicembre 2017, riprenderemo dunque il giorno 10 gennaio 2018 a partire dalle ore 21:00.

Pubblicato su recensione

Trasmissione del 29 novembre 2017

Beach House, Avey Tare, Goldie, Ghostpoet, Laurel Halo, Filastine & Nova, Zavoloka, Olivia Louvel, Dälek, Onra, Burnt Friedman, Penguin Cafe, Ólafur Arnalds, Bochum Welt, Phonophani, Francesco Tristano, Aphex Twin – The Tuss, Tegh.

Pubblicato su DjZero, trasmissione

Trasmissione del 15 novembre 2017

Goldie, Moby, Kraftwerk, Carl Craig, Penguin Cafe, Son Lux, Sufjan Stevens + Bryce Dessner + Nico Muhly + James McAlister, Ride, Slowdive, Pieralberto Valli, Shackleton, Bochum Welt, Gaussian Curve, Ed Wood Jr, Do Make Say Think, Jessica Moss, Phonophani, Biosphere.

Pubblicato su DjZero, trasmissione

Ofeliadorme

Secret Fires
2017, 6 su 10
http://www.ofeliadorme.it/

Gruppo italiano (bologna), che fa musica malinconica tra dream-pop e trip-hop, questa volta prodotto da Howie B. Punto di forza e limite del gruppo è la voce della cantante, sempre presente in primo piano, che attira inizialmente per il suo timbro e poi risulta un po’ troppo monocorde alla lunga. Ma la produzione è buona, i suoni abbastanza attuali, c’è del buono in tutto il disco.

Tagged with:
Pubblicato su Anno 2017, recensione, Voto 06

Anneli Drecker

Revelation For Personal Use
2017, 6 su 10
http://www.annelidrecker.no/

Pur uscendo per RuneGrammofon, il nuovo disco di AL, dolce voce del nord, è tutt’altro che sperimentale: molta armonia e melodie, cantato gentile e musiche mai scorbutiche che l’accompagnano, l’ascolto è soffice e quasi zuccheroso, e lascia un po’ sdolcinati una volta terminato.

Tagged with:
Pubblicato su Anno 2017, recensione, Voto 06

Angelina Yershova

Resonance Night
2017, 7 su 10
http://angelinayershova.com/

Musicista kazaka ma con trascorsi italiani (ha studiato al conservatorio Santa Cecilia di Roma), qui al su oterzo disco, mostra la sua formazione classica suonando il pianoforte, e la sua voglia di sperimentare introducendo elettronica a disturbare campioanndo e distorcendo e manipolando suoni e resto. Il risultato ha qualche punto noioso, ma la maggior parte è decisamente interessante e stimolante, riuscendo ad integrare senza sembrare artificiaso classico, jazz e sperimentazione.

Tagged with:
Pubblicato su Anno 2017, recensione, Voto 07

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Categorie
dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: