Archivi Blog

Dustin O’Halloran & Hauschka

Lion (Original Motion Picture Soundtrack) 2016, 6 su 10 http://dustinohalloran.com/ http://www.hauschka-net.de/ Il film Lion – La strada verso casa ha avuto un discreto successo. La colonna sonora, a parte una canzone di SIA, è stata scritta da DoH (Devics, ma

Tagged with: ,
Pubblicato su Anno2016, recensione, Voto 06

Hauschka

The Prepared Piano 2015, 7 su 10 http://hauschka-net.de/ Riedizione del decennale di un disco importante, per piano preparato (ovvero un piano con oggetti ad interferire nella produzione del suono), che rimane affascinante e piacevole, un vero disco fuori dal tempo.

Tagged with:
Pubblicato su Anno2015, recensione, Voto 07

Hauschka

2/11/14 2015, 6 su 10 http://hauschka-net.de/ Questo è un disco live, composto da due lunghi brani sui venti minuti, di improvvisazioni basate sul disco precedente (Abandoned City), e registrato in Giappone alla data da titolo. Ci sono buoni momenti, e

Tagged with:
Pubblicato su Anno2015, recensione, Voto 06

Hauschka

Abandoned City 2014, 7 su 10 http://hauschka-net.de/ H suona un piano preparato. Lo fa con approccio minimal techno, con brevi frasi che si ripetono, sormontano e si ricorrono. Un lavoro molto ben preparato (registrato praticamente in presa diretta) mostra la

Tagged with:
Pubblicato su Anno2014, recensione, Voto 07

Hauschka

Salon des Amateurs Remixes 2012, 7 su 10 http://hauschka-net.de/ Buona serie di remix dal disco originale, anche ad opera di autori di grido (Herbert, Alva Noto, Ricardo Villalobos & Max Loderbauer), che trae una buona fetta del buon risultato dal

Tagged with:
Pubblicato su Anno2012, recensione, Voto 07

Hauschka & Hildur Guðnadóttir

Pan Tone 2011, 7 su 10 http://www.hauschka-net.de/ http://www.hildurness.com/ Lui, piano preparato. Lei, violoncello. Assieme, brani in cui prevalgono ora l’uno ora l’altro, sempre piuttosto sperimentali ma mai inascoltabili. Ispirato al mare ed ai suoi colori, lunghi brani in cui è

Tagged with: ,
Pubblicato su Anno2011, recensione, Voto 07

Hauschka

Salon Des Amateurs 2011, 8 su 10 http://www.hauschka-net.de/ Certe armonie ricordano la Penguin Café Orchestra, e l’approccio è simile: dietro il nome si cela un pianista colto e scanzonato, e le musiche per piano (molto) preparato di questo tedesco escono

Tagged with:
Pubblicato su Anno2011, recensione, Voto 08

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Categorie
giugno: 2017
L M M G V S D
« Mag    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930